Stai navigando con un browser obsoleto. Clicca qui e aggiorna il tuo browser per avere una migliore esperienza di navigazione.

barolo-chinato

Specialità

Specialità

Barolo Chinato

Uve

Nebbiolo

Zona di produzione

Zona di origine del Barolo

Tipo di terreno

Suoli ricchi di calcare e di marne

Esposizione e altitudine

Varie (ad esclusione del Nord) - 300 / 400m slm

Sistema e impianto

Guyot 4.500 ceppi/ha

Vendemmia

I - II decade di ottobre

Gradazione

16,5% vol

Temperatura di servizio

18 °C

Formato bottiglia

0,5 L

Note tecniche

Vinificazione: la fermentazione è di tipo tradizionale, effettuata in tini di acciaio a cappello galleggiante, con durata media di 8-12 giorni a tempe- ratura controllata (30-31 °C) e con frequenti rimontaggi. Segue una permanenza del mosto sulle bucce per qualche giorno, per ottimizzare la fase di estrazione delle sostanze polifenoliche e per favorire l’avvio della successiva fermentazione malolattica.

Aromatizzazione: per sei mesi in fusti di rovere per ottenerne la giusta armonizzazione. Trascorso questo periodo gli estratti vengono aggiunti al vino unendo anche alcol e zucchero. Dopo un paio di mesi il vino è pronto per l’imbottigliamento. Il barolo chinato è una specialità ideale per conquistare il palato di un consumatore sempre più esigente e raffinato.

Abbinamenti

Il Barolo Chinato si propone per lo più liscio nel fine pasto, come vino da meditazione e ottimo in abbina- mento al cioccolato