ISWA e SAQ, una “grande serata” in Québec nel nome del vino italiano

25 settembre 2018

Una “grande serata” in Québec per celebrare alcuni tra i più importanti vini italiani. Così ISWA, Italian Signature Wines Academy (l’associazione a cui aderisce Fontanafredda che riunisce otto brand storici del vino italiano come Allegrini, Caprai, Feudi di San Gregorio, Frescobaldi, Masciarelli, Planeta e Villa Sandi), grazie all’invito di SAQ (Società degli alcolici del Québec) si è rivolta a 360 ospiti selezionati tra clienti, professionisti, appassionati, per presentare le eccellenze del vino italiano nella provincia più estesa del Canada.

“Oltre al prestigio dei singoli marchi – ha spiegato la presidente di ISWA Marilisa Allegrini – vogliamo contribuire a diffondere l’immagine storica, paesaggistica e culturale dell’Italia, grazie all’immenso potere evocativo intrinseco ai valori del nostro Paese. Vogliamo raccontare i territori dove sorgono le nostre aziende, luoghi unici, pieni di fascino ed esclusivi in cui poter soggiornare apprezzando lo stile di vita italiano”.

“La Grande Serata”, questo il nome dell’evento organizzato al Pavillon du Grand Quai, a Montreal, è stata preceduta da una masterclass, condotta dai proprietari delle otto aziende di ISWA, che hanno raccontato alcuni tra i loro vini più rappresentativi, e da una degustazione alla scoperta dell’identità del territorio d’origine di ciascuna azienda.

Accompagnati dalle celebri arie d’opera italiane e dalle immagini dei monumenti del Belpaese, gli ospiti hanno quindi partecipato alla cena di otto portate a cura dello chef Bobo Cerea, del ristorante Da Vittorio di Brusaporto, tre stelle Michelin. I biglietti per l’evento sono andati esauriti in poche ore, a testimonianza dell’interesse per i grandi prodotti del Made in Italy.

“Al di là del nostro reciproco amore per il vino e per la cucina italiana – ha concluso Catherine Dagenais, presidente e CEO di SAQ – siamo uniti da valori ben radicati nelle nostre rispettive culture. Questa prima edizione de “La Grande Serata” è stata l’occasione per celebrare, tra le altre cose, la gioia di vivere, l’orgoglio per la propria terra e il gusto della convivialità intorno a una tavola di altissimo livello. Abbiamo identificato ISWA come nostro Partner strategico nella diffusione di questi importanti valori che ci accomunano”.

Con un fatturato combinato di oltre 300 milioni di euro e una produzione superiore a 50 milioni di bottiglie all’anno, ISWA si propone proprio di promuovere la cultura del vino italiano nel mondo e di migliorare la qualità del vino attraverso la valorizzazione degli asset ambientali, archeologici, architettonici, storico-artistici e antropologici specifici di ciascun territorio e paesaggio.